Crisi, Draghi sulla bassa crescita dell’Italia: “Deriva anche dalle scarse opportunità per i giovani”

Mario Draghi

DRAGHI: BASSA CRESCITA DERIVA DA SCARSE OPPORTUNITA’ PER I GIOVANI – E’ preoccupato e non fa niente per nasconderlo il governatore uscente della Banca d’Italia Mario Draghi, che oggi è intervenuto ad un convegno in provincia di Siena. Il futuro presidente della Banca centrale europea, che tra tre settimane subentrerà a Jean Claude Trichet alla guida del’Istituto comunitario, si è detto infatti allarmato per “le difficoltà incontrate dai giovani” in questi anni. “La bassa crescita dell’Italia – aggiunge – è anche riflesso delle sempre più scarse opportunità offerte alle giovani generazioni”. Il governatore ha inoltre precisato che in questo momento la “priorità assoluta” per il nostro Paese deve essere quella di “uscire dalla stagnazione“, mettendo parallelamente in atto “misure strutturali” finalizzate a riavviare “lo sviluppo”.

Draghi parla poi della situazione delle famiglie, evidenziando come “la caduta dell’occupazione” abbia toccato “in prevalenza i figli conviventi e quindi i nuclei familiari plurireddito”. “Nel complesso – spiega – la condizione di povertà economica delle famiglie con figli si è aggravata”.

Redazione online