San Raffaele, Fazio: “Se avessi i soldi lo comprerei”. Possibile intervento della Regione Lombardia

Ferruccio Fazio, ministro Sanità

FAZIO SAN RAFFAELE MILANO – Il futuro del San Raffaele di Milano è in bilico e in merito il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, ha esposto le sue considerazioni al Secolo XIX, afferando: “Il San Raffaele? Se avessi i soldi, lo comprerei…“.

La Regione Lombardia, secondo quanto dichiarato dal ministro, potrebbe intervenire in aiuto del San Raffaele, assoggettato a un debito di circa 1,5 miliardi di euro di debito: “Se il pubblico, inteso come Regione Lombardia, potesse intervenire, sarei felice, perchè l’eccellenza va difesa. Io credo nella medicina pubblico-privata, ma con una governance pubblica“.

Per quanto riguarda i medici di famiglia, il ministro della Sanità, ha dichiarato: “I medici di famiglia sono i “portieri” della Sanità e devono avere un ruolo centrale. Bisogna evitare di intasare i pronto soccorso e gli ospedali con esami spesso inutili, ma i medici di famiglia devono mettersi assieme, tenere aperti gli studi sulle 24 ore e trattare i pazienti sul territorio. Il ricovero deve avvenire solo in caso di necessità”.

“Il Pdl deve lavorare insieme a Burlando e alla sua maggioranza sulla sanità, che è di tutti e va gestita, non utilizzata a fini politici”. Queste le parole di Fazio come replica agli scontri avvenuti tra la Regione Liguria di Burlando e l’opposizione del Pdl, circa la ricostituzione della sanità in declino.

Redazione online