Il Venezuela e la rivoluzione socialista: Chavez annuncia la nazionalizzazione di Los Roques

Los Roques

VENEZUELA: CHAVEZ ANNUNCIA NAZIONALIZZAZIONE LOS ROQUES – Cinquanta isole paradisiache per una superficie di una quarantina di chilometri quadrati. Spiagge di sabbia bianca, sole e mare cristallino. Così è Los Roques, arcipelago del Venezuela nel Mar dei Caraibi che ogni anno attira decine di migliaia di turisti. Il fatto che le isole siano state dichiarate parte di un’area protetta, trentanove anni fa, non ha impedito la costruzione di ville lussuose,  destinate ad ospitare i miliardari durante le vacanze. Ma presto queste stesse abitazioni potrebbero essere convertite in strutture di accoglienza per i poveri, almeno stando a quanto ha dichiarato all’emittente televisiva nazionale il presidente Hugo Chavez. Il leader venezuelano ha infatti annunciato la nazionalizzazione di Los Roques e il conseguente esproprio degli edifici privati. “Avevo sempre detto che avrei nazionalizzato Los Roques – ha dichiarato – perciò ora passeremo a requisire le lussuose ville costruite illegalmente dalla ricca borghesia sia venezuelana che straniera”.

La notizia viene riportata dal Times, che fa rientrare questa decisione nel quadro della “rivoluzione socialista” messa in atto da Chavez e che vede il provvedimento come una mera mossa politica finalizzata ad acquisire consensi per le elezioni del prossimo anno.

Redazione online