Norvegia: a Oslo il 10% dei residenti sono poveri

Oslo

NORVEGIA: 10% RESIDENTI A OSLO SONO POVERI – Un paese ricco, forse il più ricco ed economicamente stabile nel Vecchio Continente: eppure in Norvegia pare si stia diffondendo una sacca di povertà dalle dimensioni tutt’altro che trascurabili. Una statistica elaborata dal governo mostra che a Oslo il 9,68% dei residenti vive in condizioni che possono essere definite di povertà.

La capitale norvegese è la città con la percentuale più alta in tutto il paese. La media nazionale è infatti del 4,5% (tradotta in numeri: 215mila persone): dunque meno della metà di quanto registrato a Oslo (dove i poveri sarebbero 54mila). Per avvicinarsi ai livelli della capitale bisogna spostarsi sulla costa sud-occidentale, specialmente nella contea di Hordaland, dove in alcuni centri abitati il tasso arriva all’8%.

Vengono definiti poveri coloro che guadagnano meno del 50% del salario medio della regione in cui vivono. La povertà sarebbe collegata alla concentrazione demografica tipica di alcune zone e alla presenza massiccia di famiglie di immigrati che spingono in basso il tenore di vita. È esattamente il caso di Oslo, dove la presenza degli stranieri soprattutto in alcuni quartieri è massiccia. Negli ultimi anni la capitale norvegese è stata infatti interessata da un vero e proprio boom di immigrazione.

Antonio Scafati