Sale al tensione al corteo degli Indignati a Roma: arrivano i Black Bloc, auto in fiamme e tafferugli

Black Bloc

BLACK BLOC A CORTEO INDIGNATI ROMA – E’ calda l’atmosfera a Roma, dove da poco meno di un’ora si sta svolgendo il corteo degli Indignati. La manifestazione ha preso il via da piazza Esedra e sta sfilando su via Cavour e,  in questi minuti si stanno verificando i primi incidenti: alla testa della manifestazione è tutto tranquillo ma il corteo è stato spezzato a metà da un gruppo di black bloc. I ragazzi, incappucciati e vestiti di nero, hanno rotto alcune vetrine di una banca britannica e della Cassa di Risparmio di Rimini e hanno incendiato due automobili di grossa cilindrata, un Suv e una Mercedes. Stando a quanto si apprende, i Black Bloc sarebbero circa 150 e sarebbero arrivati dal Nord Italia.

Le azioni di questo piccolo gruppo rischiano quindi di vanificare le buone intenzioni con cui centinaia di migliaia di persone hanno deciso di partecipare all’evento per far sentire la loro voce contro lo strapotere della finanza: proprio a tale proposito molti dimostranti temono che nelle prossime ore i media possano parlare solo di questi pochi violenti e non diano notizia di chi è sceso in piazza con intenzioni pacifiche.
Intanto si sono verificati tafferugli tra i ‘total black’ e altri manifestanti: una parte di questi ultimi hanno lanciato bottiglie contro i primi, cercato di metterli in fuga.

Inoltre i giornalisti di Sky Tg24 sul posto sono stati aggrediti. Decine di persone hanno invece occupato – solo simbolicamente e con intenzioni pacifiche – i Fori Imperiali, nella zona vicina alla Basilica di Massenzio.

T.D.C.