Guerra in Libia: Muammar Gheddafi ucciso durante la cattura, online la foto del raìs ferito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:29

LIBIA: UCCISO GHEDDAFI – Dopo aver conquistato Bani Walid, una delle ultime roccaforti dei lealisti, i ribelli festeggiano quello che sembra essere davvero l’ultimo atto della guerra in Libia. Dopo sei mesi di scontri tra gli insorti, sostenuti dalle forze Nato, e i fedelissimi dei raìs, il Colonnello è stato catturato e, a quanto si apprende, ucciso.

Gheddafi si trovava a Sirte: i rivoltosi hanno sferrato l’attacco decisivo alla città e il leader libico è stato catturato durante la fuga. L’emittente televisiva panaraba Al Jazeera, citando fonti degli insorti, fa sapere che il raìs è stato ferito dai combattenti del Cnt e, secondo quanto comunica la tv satellitare al Arabiya, sarebbe morto durante il trasferimento a Misurata.

In queste ore le notizie sulla sorte di Gheddafi si rincorrono a ritmo concitato, in un susseguirsi di annunci e smentite: anche il Cnt ha confermato la morte del raìs ma fonti Nato hanno invitato alla cautela, spiegando che l’informazione deve essere ancora verificata.

Intanto l’agenzia Afp ha diffuso la prima foto di Gheddafi durante la cattura: lo scatto, che sta rimbalzando sui siti di informazione e sui giornali online, mostra il leader libico gravemente ferito. Al Jazeera, dopo aver comunicato che il corpo è stato portato, per ragioni di sicurezza, in un luogo segreto nella zona di Misurata ha trasmesso il video che ritrae il colonnello senza vita. Le immagini, dunque, confermano la notizia diffusa dai ribelli: il leone d’Africa ha smesso di ruggire.

T.D.C.