Elezioni Argentina: Cristina Fernandez de Kirchner rieletta a furor di popolo

ELEZIONI ARGENTINA – La stragrande maggioranza del popolo argentino riconferma alla presidenza Cristina Fernandez de Kirchner, osannata da un bagno di folla in Plaza de Mayo. Con oltre il 53% dei consensi segna un enorme divario sul secondo candidato più votato, il socialista Hermes Binner che si ferma al 17% e mette in guardia sullo strapotere dell’inquilina della Casa Rosada. Ma la presidente richiama all’unità e usa toni concilianti per ribadire la vittoria: “Voglio che questa sia la vittoria di tutti gli argentini perchè per questo io lavorerò”, ricordando di non ambire a posizioni personali e di voler salvaguardare i diritti dei più deboli e dei giovani che hanno riempito la capitale e “che vengono a salutare questo governo con amore, perchè hanno capito che stiamo lavorando per il presente, ma soprattutto per il loro futuro”.

 

Cristina Fernandez de Kirchner è la prima donna eletta alla presidenza argentina, la prima ad aver ricevuto un secondo mandato, dopo una militanza politica iniziata sin dalla tenera età: “Sono una donna di 58 anni che milita da quando era molto giovane, ed ora non sono solo la prima ad essere stata eletta presidente, ma anche la prima donna ad essere stata rieletta presidente. Cos’altro posso volere? Quello che voglio ora è approfondire un progetto che aiuti a migliorare la vita di 40 milioni di argentini”.

 

Inevitabile un ultimo pensiero al marito ed ex presidente Nestor Kirchner, morto un anno fa per un arresto cardiaco: “Voglio ringraziare qualcuno che non mi può più chiamare, ma che è stato il grande fondatore di questa notte. Senza di lui, il suo incommensurabile e valente coraggio, sarebbe stato impossibile essere qui”. E conclude: “Abbiate convinzione delle vostre idee – ha esortato Cristina rivolgendosi alla platea – e quando tutto è perso, è quello il miglior momento di sempre per lottare per il proprio Paese e per le proprie idee”.

 

Luigi Ciamburro