Papa Benedetto XVI ad Assisi per la Giornata della pace e della giustizia

Papa Benedetto XVI

PAPA BENEDETTO XVI AD ASSISI – E’ arrivato ad Assisi in mattinata Papa Benedetto XVI per celebrare la 25esima Giornata di riflessione, dialogo e preghiera per la pace e la giustizia. Insieme a lui si sono recati nella cittadina umbra altri 300 capi spirituali delle religioni di tutto il mondo.
Nel discorso pronunciato presso la basilica di Santa Maria degli Angeli, il Pontefice ha parlato della violenza nella religione. “Vediamo la religione come causa di violenza – ha spiegato – anche là dove la violenza viene esercitata da difensori di una religione contro gli altri. Questa non è la vera natura della religione ma il suo travisamento. Nella storia anche in nome della fede cristiana si è fatto ricorso alla violenza. Lo riconosciamo, pieni di vergogna, ma è chiaro che questo è stato un utilizzo abusivo della fede cristiana”. Il Papa fa poi riferimento anche ad un’altra “tipologia di violenza”, quella che si verifica in “coseguenza dell’assenza di Dio“. “Il ‘no’ a Dio – precisa – ha prodotto crudeltà senza misura, resa possibile solo perché l’uomo non riconosceva più alcuna norma e alcun giudice sopra di sé”.
Benedetto XVI infine mostra una posizione di apertura nei confronti degli agnostici, ai quali “non è stato dato il dono del poter credere e che tuttavia cercano la verità, sono alla ricerca di Dio”. Gli agnostici, conclude, “soffrono a motivo dell’assenza” di Dio e “cercando il vero e il buono, sono interiormente in cammino verso di Lui. Sono pellegrini della verità, pellegrini della pace”.

Redazione online