Secondo un’indagine di Google Usa gli Indignati sono i più cliccati dagli internauti

Manifestanti di Occupy Wall Street a Chicago

GOOGLE USA: INDIGNATI PAROLA PIU’ CLICCATA – Mentre la polizia americana intensifica gli sgomberi dei presidi dei manifestanti di “Occupy Wall Street” (movimento entro il quale si definiscono gli “indignados” statunitensi), con più di 60 arresti a San Diego e un centinaio circa a Oakland in seguito a scontri e uso di lacrimogeni contati negli ultimi giorni, il colosso Google pubblica oggi sul suo blog politico i risultati di una sua indagine sui “click” e i parametri di ricerca delle notizie nel web. Secondo Google.com, dunque, gli utenti americani che usufruiscono del popolarissimo motore di ricerca preferiscono ormai in misura maggiore sapere notizie riguardanti il movimento di protesta rispetto al Tea party. Dal 16 settembre in poi, infatti, l’interesse nei confronti degli indignati – in termini di inserimento di “parole chiave” legate ad esso e di clic sulle notizie relative –  è cresciuto esponenzialmente, superando in maniera definitiva nel mese di ottobre i click sul partito conservatore americano. Questo anche perché i media statunitensi hanno dedicato sempre più spazio alle proteste dilagate un po’ in tutti gli stati americani rispetto alle proposte del Tea Party.
La particolarità riguarda il fatto che il territorio di New York e della “Grande Mela”, dove sono partite e sono ancora più diffuse le proteste anti-Wall Street, risulta dai dati pubblicati solo al terzo posto della classifica dei “click”, mentre i più attivi nel ricercare news e aggiornamenti sulla protesta sarebbero gli abitanti del Vermont e Oregon.

Non è comunque ancora possibile stabilire se questo sia un risultato dovuto alla novità della protesta anti-finanziaria dilagata anche negli Usa o se possa considerarsi un esempio di come la pubblicazione e lo scambio di informazioni sul web e il ruolo di Google stesso possano contribuire a determinare cambiamenti nelle opinioni politiche dei cittadini.

Annarita Favilla