Crisi: convocato per questa sera un nuovo Consiglio dei Ministri d’urgenza

CRISI: QUESTA SERA CDM D’URGENZA – Per affrontare la tempesta finanziaria che sta sconvolgendo l’Italia, con lo spaventoso crollo della borsa di Milano di ieri a -6,80%, il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha convocato per questa sera un Consiglio dei Ministri d’urgenza.

Nel pomeriggio alle 18 si terrà invece l’Ufficio di Presidenza del Pdl.

Ieri sera, dopo il tracollo delle borse, si era già tenuta una riunione di governo, che si è conclusa però in un nulla di fatto e con l’ennesimo scontro tra Berlusconi e il Ministro dell’Economia Tremonti. Significativa, poi, è stata l’assenza del leader della Lega Umberto Bossi.

Nel corso del Cdm di questa sera, che dovrebbe riunirsi intorno alle 20, dovranno essere varate quelle misure anti-crisi a cui l’Italia si è impegnata con la lettera di intenti inviata all’Unione Europea la scorsa settimana, alla vigilia del vertice straordinario di Bruxelles. Rimane tuttavia l’incognita di come si possano conciliare le posizioni contrastanti di Berlusconi e Tremonti.

Nel frattempo, il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Sacconi oggi ha annunciato che le misure anti-crisi verranno approvate con un maxiemendamento alla legge di stabilità o con un decreto legge. Per quanto riguarda i licenziamenti facili, il Ministro del Lavoro ha aperto al dialogo con le parti sociali, “per ottenere un consenso sociale anche su misure difficili e impopolari”.

L’ordine che Berlusconi ha dato ai suoi è quello di “fare presto”, per “fronteggiare la crisi”, e mantenere “saldo il timone”, per non cadere “di fronte al tranello dei ribaltonisti”.

Il Presidente della Repubblica Napolitano, intanto, tiene sotto controllo la situazione. Ieri, il Capo dello Stato ha avuto colloqui con tutti i leader politici, tra cui il segretario del Pd Bersani, che si è messo a disposizione per un eventuale governo di larghe intese. Gli esponenti del mondo economico e finanziario hanno invece informato il Presidente della Repubblica sulla gravità della situazione economico-finanziaria dell’Italia.

Domani in Francia, a Cannes, si terrà il G20, dove l’Europa e gli altri Paesi si aspettano da Berlusconi la presentazione di misure efficaci per la riduzione del debito dell’Italia e soprattutto per il rilancio della crescita economica.

 

Redazione