Nicholas Sarkozy-Barack Obama, intercettazione stampa al G20: critiche a Netanyahu, Berlusconi e Papandreou

 

NICHOLAS SARKOZY-BARACK OBAMA – Durante il G20 di Cannes un inatteso fuori onda, causato da un errore dei responsabili stampa dell’Eliseo, ha messo alla luce un discorso privato, e che tale doveva restare, tra Nicholas Sarkozy e Barack Obama. Ma l’errore degli addetti stampa dell’Eliseo ha consentito ad alcuni cronisti accreditati di ascoltare la conversazione per mezzo delle apparecchiature che vengono distribuite in sala stampa per la traduzione simultanea. Da lì a breve i due leader politici avrebbero tenuto una conferenza stampa, ma gli addetti stampa per guadagnare tempo hanno distribuito anzitempo le apparrechhiature per la traduzione, mentre Obama e Sarkozy parlavano in una stanza accanto. Alcuni cronisti hanno indossato le apparecchiature e ascoltato il dialogo ‘top secret’ che non è stato pubblicato sulla stampa, ad eccezione del blog di Arnaud Leparmentier, uno dei più celebri giornalisti del quotidano ‘Le Monde’.

In quell’intercettazione i presidenti francese e statunitense si sarebbero lamentati del comportamento di Benjamin Netanyahu. “E’ un bugiardo, non posso più vederlo” avrebbe tuonato Sarkozy. “Ti sei stufato di lui, pensa che io ci devo trattare tutti i giorni…”, avrebbe risposto Obama. Nella conversazione ‘rubata’ il premier francese si sarebbe lamentato anche di Silvio Berlusconi e George Papandreou. Per il resto poco si sa: l’intercettazione è durata appena tre minuti…

 

Luigi Ciamburro