Il ddl Stabilità cambia le norme sul lavoro: in arrivo modifiche all’articolo 18

Il premier Silvio Berlusconi e il ministro Giulio Tremonti

DDL STABILITA’ PREVEDE MODIFICHE A ARTICOLO 18 – Messo alle strette dallo sfaldamento della sua stessa maggioranza, peraltro fragilissima già da tempo, Silvio Berlusconi non ha potuto fare altro che annuciare le sue dimissioni. Tuttavia il premier non ha rinuciato a porre una condizione: l’addio avverrà solo in seguito all’approvazione del ddl Stabilità. Tutte le forze politiche, pur di accelerare la fine dell’era di Berlusconi e di togliere il Paese da una condizione di incertezza politica che ne mina la delicata situazione economica, hanno dato piena disponibilità ad approvare il testo nel più breve tempo possibile.

La legge è stata presentata al Senato nel tardo pomeriggio dal ministro del Tesoro Giulio Tremonti e già emergono le prime indiscrezioni sui contenuti: il senatore dell’Italia dei Valori Elio Lannutti ha riferito che il maxiemendamento contiene numerose modifiche in materia di lavoro: si tratta di revisioni relative all’articolo 8 della manovra economica varata nei mesi scorsi e all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Inoltre il testo prevede la liberalizzazione delle professioni e l’abolizione delle tariffe minime dei professionisti.

T.D.C.