Nuovo arresto per gli scontri di Roma: in manette un ragazzo di 19 anni

Scontri a Roma durante la manifestazione degli Indignati

NUOVO ARRESTO PER SCONTRI ROMA – E’ trascorso quasi un mese da quando, nel corso della manifestazione organizzata dagli Indignati, gli scontri scoppiati tra le forze dell’ordine e un gruppo di manifestanti violenti hanno trasformato il centro di Roma nell’anticamera dell’inferno. Fino a questo momento sono quindici le persone poste in stato di arresto per quanto accaduto in quel drammatico pomeriggio e, mentre la procura della Capitale continua a indagare per individuare i responsabili, un altro ragazzo si aggiunge all’elenco. Si tratta di un 19enne che era stato fermato il giorno stesso dei disordini: in un primo momento gli inquirenti si sono limitati alla denuncia in stato di libertà ma poi il gip ha deciso la disposizione della misura cautelare. Il giovane ora si trova ai domiciliari.

Il 19enne è ritenuto responsabile di aver lanciato sassi contro le forze dell’ordine e di aver assaltato, con altre persone, uno dei mezzi della polizia presenti sul posto. Inoltre, una volta fermato, ha mantenuto un atteggiamento violento nei confronti degli agenti e ha tentato di scappare. Sulla sua testa pesano ora le accuse di resistenza pluriaggravata, saccheggio e devastazione.

Redazione online