F1 Ferrari, Fernando Alonso: “Ad Abu Dhabi devo vincere per tutto il team”

 

F1 FERRARI – Quest’oggi prende il via il primo giorno di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi, là dove nel 2012 Fernando Alonso si è visto sfuggire il titolo iridato all’ultima gara. E il ricordo del ferrarista spagnolo, pungolato dai giornalisti nella conferenza stampa pre-gara, non poteva sorvolare su quanto accaduto un anno fa: “Sono ancora convinto che non abbiamo perso qui il titolo. Non siamo stati competitivi e abbiamo chiuso con il settimo posto, quando forse saremmo potuti arrivare quinti, ma se si guarda all’intera stagione 2010, ci sono episodi come Silverstone e Valencia dove il podio era alla nostra portata, e invece non abbiamo raccolto punti. E’ lì che abbiamo perso il campionato”.

 

Nella sua carriera Alonso ha collezionato ben 72 trofei, ma sul circuito di Yas Marina non è mai salito sul podio, un motivo in più per cercare di fare bene in questo week-end, nonostante permanga il gap tecnico con le rivali Red Bull e McLaren, che dovrà essere colmato da qui alla prossima stagione sportiva, magari provandoci già quest’oggi, con nuove soluzioni e aggiornamenti. Infatti queste ultime due gare del Mondiale 2011, con i titoli piloti e costruttori ormai già assegnati, saranno propedeutiche al Mondiale 2012 e gli uomini del Cavallino dovranno raccogliere quante più informazioni utili possibili per colmare le falle.

 

“Continueremo a utilizzare la giornata di venerdì come una sessione di test finalizzata alla prossima stagione – ha preannunciato Fernando Alonso -, cercando di raccogliere più informazioni possibili per i ragazzi a Maranello. Più importante della valutazione di nuove componenti è il lavoro di verifica delle correlazioni tra ciò che vediamo in pista e ciò che osserviamo in galleria del vento. Questo significa – prosegue il ferrarista iberico – che a dicembre e gennaio possiamo lavorare con fiducia, sapendo che tutti i dati che abbiamo in galleria del vento sono reali. Dobbiamo dare il meglio di noi durante questo inverno e arrivare a marzo con la migliore Ferrari possibile. E’ molto più importante apprendere informazioni per la nuova monoposto: meglio guadagnare mezzo decimo per la prossima stagione piuttosto che essere secondi nel Campionato Piloti di quest’anno. Noto però quanto duramente stiano lavorando ingegneri e meccanici per permettermi di arrivare secondo, con tutto il team molto motivato. Per loro – ha concluso Alonso – cercherò di fare del mio meglio in questo fine settimana”.

 

Luigi Ciamburro

loading...