Facebook cede alle pressioni e rafforza la tutela della privacy degli utenti

FACEBOOK: ACCORDO CON ANTITRUST USA SU TUTELA PRIVACY – Quello della privacy è da sempre un tasto dolente per Facebook. In questi anni il celebre social network è cresciuto ad un ritmo impressionante e, in proporzione alla popolarità, sono aumentate anche polemiche e controversie in merito alla tutela delle informazioni riservate degli iscritti. Sono in molti infatti a ritenere che sul versante della riservatezza il sito fondato da Mark Zuckerberg abbia molti aspetti da migliorare.

Ma la svolta potrebbe essere vicina: stando a quanto riportato dal Wall Street Journal, infatti, i vertici di Palo Alto starebbero per firmare un’intesa con l’autorità Antitrust statunitense, che accusa Facebook di aver fornito, negli anni passati, informazioni inesatte e devianti agli utenti in materia di privacy. Secondo il quotidiano americano, l’accordo prevederebbe l’obbligo per il social network di chiedere agli utenti una sorta di via libera retroattivo per le modifiche effettuate nelle impostazioni relative alla riservatezza dei dati personali. Il documento inoltre obbligherebbe il sito ad accettare un monitoraggio periodico in materia di privacy pr due decenni.

T.D.C.