Detenuto muore nel carcere di Viterbo: si sospetta un pestaggio, la vicenda di Cucchi si ripete?

Carcere

DETENUTO MUORE IN CARCERE A VITERBO – Aveva 37 anni, Cristian De Cupis, il detenuto morto in carcere a Viterbo la cui vicenda ricorda pericolosamente quanto accaduto due anni fa a Stefano Cucchi.

L’uomo è stato arrestato a Roma il 9 novembre per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e dopo il fermo è stato portato all’ospedale Santo Spirito: ai medici del pronto soccorso aveva riferito di aver subito un pestaggio da parte degli agenti di polizia al momento dell’arresto. Il giorno seguente l’arresto è stato convalidato e nei confronti dell’uomo sono stati disposti i domiciliari, tuttavia il detenuto è stato prima trasferito a Viterbo, nell’ospedale Belcolle: la struttura sanitaria dispone infatti di un intero reparto risevato ai carcerati e collegato all’istituto penitenziario Mammagialla. I medici hanno sottoposto de Cupis a numerosi esami clinici e l’uomo è morto il 12 novembre: ieri sul suo cadavere, che presentava varie escoriazioni, è stata effettuata l’autopsia, i cui risultati potranno fare luce sulle cause del decesso.

Di “decesso sospetto” parla Angiolo Marroni, garante dei detenuti nella regione Lazio che esorta i magistrati “a fare al più presto chiarezza” onde “evitare un nuovo caso Cucchi”.

Redazione online