Governo, cambio della guardia tra Berlusconi e Monti: il Cavaliere consegna la campanella al nuovo premier

Silvio Berlusconi

PASSAGGIO CONSEGNE BERLUSCONI MONTI – L’era Berlusconi si è ufficialmente chiusa. I diciotto anni in cui il Cavaliere è stato protagonista assoluto del panorama politico italiano sono terminati sabato sera, quando l’ormai ex premier è andato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a rassegnare le dimissioni e la sua decisione ha scatenato spontanee manifestazioni di giubilo di centinaia di persone, scese in piazza a Roma per festeggiare.

Alle 17 di oggi è entrato ufficialmente in carica il nuovo governo presieduto da Mario Monti, che insieme ai suoi ministri ha giurato al Quirinale, e un’ora più tardi c’è stato il passaggio di consegne tra Berlusconi e il suo successore: rispettando una tradizione che si ripete da decenni, l’ex presidente del Consiglio ha consegnato simbolicamente la campanella, con cui il premier segna l’apertura e la chiusura delle sedute del Consiglio dei ministri.
Ora c’è solo da sperare che, passando di mano, questa campanella possa produrre un suono nuovo, che consenta all’Italia di girare finalmente pagina e di uscire dal pantano in cui è stata trascinata.

Tatiana Della Carità