Riunione Pdl, Berlusconi: elezioni non appena Monti vara le misure anti-crisi

Silvio Berlusconi

BERLUSCONI ELEZIONI – Elezioni non appena il governo Monti non avrà attuato le misure anti-crisi. Questa la promessa dell’ex premier Silvio Berlusconi durante una seduta a palazzo Madama con i senatori del Popolo delle Libertà. E’ stato chiaro il Cavaliere nel promettere l’opposizione a qualsiasi manovra depressiva. “La patrimoniale fa calare il valore degli immobili del 15-20% come accaduto in Francia che l’ha fatta”. Noi, ha continuato Berlusconi, “voteremo i provvedimenti decidendo volta per volta e spingeremo per fare quelli che avevamo noi in cantiere“. La situazione economica non è migliorata con gli indici di Piazza Affari tendenti al negativo e lo spread ancora oltre i 500 punti base: “Dicevano che eravamo causa dei problemi in Borsa e adesso è come prima“.

Per il leader Pdl Berlusconi, la scaltta delle riforme da attuare è chiara: “Andiamo avanti con la riforma della giustizia e delle intercettazioni. Serve anche la riforma del fisco”.

Intanto il neo premier Mario Monti ha presentato stamane la nuova squadra di governo al Quirinale, che oggi dovrà assicurarsi la fiducia al Senato, domani alla Camera. L’ex commissario dell’Ue vuole fare tutto in fretta per lanciare un chiaro segnale ai mercati, anche ieri non troppo generosi, ribadendo che il perno centrale della sua politica sarà la crescita ancor prima del rigore.

Redazione online