Berlusconi: nostre dimissioni atto di generosità verso il Paese

Silvio Berlusconi

BERLUSCONI: GOVERNO MONTI – L’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è arrivato oggi alla Camera per il voto di fiducia al nuovo governo tecnico dopo che il Presidente del Consiglio incaricato Mario Monti aveva già tenuto il suo discorso. Berlusconi è arrivato al termine dell’intervento del leader dell’Udc Pier Ferdinando Casini, accolto con un lungo applauso dai deputati del Pdl, ma non da quelli della Lega Nord. L’ex premier si è poi seduto accanto al segretario del Pdl Alfano, salutando con un inchino del capo il premier  Monti.

Prima di entrare in Aula, Berlusconi ha voluto precisare ai cronisti di non aver “mai detto” di voler staccare la spina al governo Monti. “È una invenzione giornalistica”, ha detto.

L’ex premier ha poi voluto ancora una volta sottolineare che il suo governo non è mai stato sfiduciato. “Non ce la siamo sentita di far correre rischi al Paese, con il peggioramento delle Borse e degli spread – ha spiegato Berlusconi -. Quindi, responsabilmente, se mi consente, con un atto di generosità ci siamo dimessi, non essendo stati battuti in campagna elettorale, non essendo stati sfiduciati dal Parlamento, avendo ancora la maggioranza assoluta e indiscussa al Senato”. “Se avessimo posto su qualunque argomento la questione di fiducia alla Camera avremmo sicuramente avuto la fiducia”, ha concluso Berlusconi.

 

Redazione