Crisi, Lagarde (Fmi): se affonda l’Europa conseguenze negative per tutti

Christine Lagarde, Direttore del Fondo Monetario Internazionale

LAGARDE (FMI) SU CRISI EUROPA – Il direttore del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde mette in guardia sulla crisi economico-finanziaria che sta squassando l’Europa. “Se affonda l’Europa ci saranno conseguenze importanti e negative per molte altre economie, compresa quella degli Stati Uniti, ha avvertito Lagarde in un’intervista alla trasmissione “60 minutes” della Cbs.

Il direttore dell’Fmi ha affermato che l’economia europea e quella statunitense sono strettamente interdipendenti. “Il 20% delle esportazioni statunitensi vanno verso l’Europa”, ha spiegato, e “c’è un’interconnessione molto forte tra banche americane ed europee”. “Molti lavoratori europei sono impiegati in aziende americane” e viceversa “molti dipendenti statunitensi lavorano per imprese europee”.

Lagarde ha detto di voler “essere disperatamente ottimista” riguardo alla situazione attuale. “Voglio credere che i Paesi comprenderanno che possono cambiare il corso delle cose“, altrimenti, ha proseguito, si avrebbe “una crescita al rallentatore, una disoccupazione elevata, problemi sociali, e smarrimento sui mercati finanziari”. Uno scenario minaccioso.

Redazione