Eurolega 2011: Siena battuta in casa, cadono anche Milano e Cantù

MONTE DEI PASCHI DI SIENA
EUROLEGA 2011: Siena cede per 73-79 all’Unics nella sesta giornata della fase a gironi di Eurolega. Dopo un primo quarto in sofferenza, chiuso sotto per 16-21, la squadra toscana è riuscita a recuperare lo scarto nella frazione seguente, terminata sul 41 pari ed a portarsi in vantaggio per 61-57 all’ultimo intervallo. Ma nel quarto conclusivo gli ospiti sono tornati avanti ed in modo decisivo. Non sono quindi bastati alla Mens Sana i 22 punti di McCalebb e i 13 di Kaukenas. Per l’Unics ben 24 quelli di Domercant e 21 per Veremeenko. Con questo risultato Siena resta a quota 8, agganciata proprio dagli avversari odierni.

Anche Milano torna a casa a bocca asciutta, superata dal Maccabi Electra per 85-76. Partenza da brividi per l’Olimpia, già sotto per 25-14 dopo il primo parziale, e a -14 all’intervallo lungo (52-38). Un ottimo terzo quarto ha però rilanciato il quintetto di Scariolo, che ha chiuso sotto di sole 5 lunghezze, sul 67-62. La rimonta non si è purtroppo per i Meneghini completata ed anzi, il Maccabi ha vinto con 9 punti di margine. Tra i singoli da segnalare la prova per i locali di Shortsanitis, autore di ben 28 punti e Farmar, che ne ha segnati 21. Per gli ospiti il migliore è stato Gallinari a quota 24, ma in doppia cifra anche Fotsis, Hairston e Cook. In classifica Milano resta a quota 4, con sole due vittorie in sei gare.

Ma delle tre la sconfitta più beffarda è stata quella di Cantù, sconfitta di un solo punto, 76-75 dal Nancy. Partita altalenante, con i Cantulini avanti dopo il primo quarto per 16-20, salvo subire la rimonta dei Francesi nella frazione successiva, che chiudono sul 45-33. L’incontro potrebbe sembrare in discesa per i locali, ma Cantù si scuote e fa suo il terzo parziale per 62-56. Il Nancy ha però nove vite come i gatti e alla fine la spunta di una lunghezza. Per i Transalpini da registrare i 19 punti di Amagou, per Cantù 18 quelli di Leunen. In classifica i Lombardi restano a quota 6.

Andrea Chiarelli