Morte Michael Jackson: il medico Conrad Murray condannato a quattro anni

Conrad Murray

MORTE MICHAEL JACKSON – Dopo il verdetto di colpevolezza, emesso tre settimane fa dalla giuria popolare del Tribunale di Los Angeles, per l’uccisione della star del pop Michael Jackson, il giudice Michael Pastor oggi ha fissato la pena nei confronti del medico Conrad Murray. Il medico di Michael Jackson è stato condannato a quattro anni di reclusione, per omicidio involontario, accogliendo la richiesta della giuria di infliggere la pena più alta prevista in questo caso.

Murray era stato giudicato colpevole di aver “abbandonato” il suo paziente Michael Jackson, dopo avergli somministrato alte dosi di propofol, un potente sedativo, provocandone così la morte.

Al medico è stata negata dal giudice la libertà condizionata.

Michael Jackson è morto il 25 giugno del 2009 all’età di 50 anni.

 

Redazione