No Tav, la Val di Susa teatro di nuovi scontri: ferito un manifestante di 16 anni

NO TAV: SCONTRI IN VA DI SUSA – La scorsa estate la Val di Susa è stata teatro di imponenti mobilitazioni di protesta contro la realizzazione della linea dell’alta velocità Torino-Lione, in varie occasioni sfociate in violenti scontri tra dimostranti e forze dell’ordine. Oggi i No Tav hanno organizzato altri tre cortei per commemorare la ‘riconquista’ del territorio di Venaus, avvenuta sei anni fa, e anche questa volta nella valle alpina piemontese si sono verificati aspri scontri. Nella tarda mattinata centinaia di persone hanno occupato un tratto dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia e quando alcuni dimostranti si sono avvicinati alla recinzione che circonda il cantiere della Tav a Chiomonte la polizia li ha respinti indietro utilizzando getti d’acqua. Tre persone inoltre sono state fermate.

In queste ore si è appreso che un manifestante di 16 anni è rimasto ferito negli scontri con la polizia e, insieme ad un altro partecipante al corteo a sua volta ferito, è stato trasferito all’ospedale Cto di Torino dagli operatori sanitari del 118. Per il momento non si sa quali siano le condizioni dei due No Tav.

Redazione online