“Super Monello” Mario Balotelli non rispetta le regole e fa infuriare il Manchester City

Mario Balotelli

BALOTELLI NON RISPETTA REGOLE MANCHESTER CITY Mario Balotelli sta diventando veramente un “monello” e ormai sembra non fermarsi più. Nell’arco delle ultime settimane ne ha combinate di tutti i colori.
Ex giocatore dell’Inter ora in forza nella squadra inglese del Manchester City, il talento della nazionale di Cesare Prandelli è spesso sulle prime pagine dei tabloid inglesi, ma non solo per le sue gesta sportive.

Nel mese di ottobre durante una cena con i suoi amici nella sua casa di Mottram St. Andrew si scatenò un incendio a causa dei fuochi d’artificio fatti esplodere in casa e il giocatore fu costretto a cambiare abitazione.
Alcuni giorni dopo fu fermato mentre asportava alcune suppellettili dall’appartamento incendiato insieme a un suo amico, fu scambiato per un ladro da un vicino che, visti i movimenti strani intorno alla casa, aveva chiamato la polizia.
Per non parlare poi del sequestro della sua fiammante Maserati dovuto al fatto che andava a 300 Km/h sull’autostrada. Senza poi elencare la lunga lista delle altre monellerie commesse dal giovane calciatore.

L’ultima l’ha combinata veramente grossa tanto che anche l’allenatore del Manchester City Roberto Mancini non ne può più e ha deciso di punirlo, multando Super Mario per aver infranto le regole. Nel Manchester City i giocatori non possono uscire nelle 48 ore precedenti all’incontro: Balotelli non ha rispettato gli obblighi che aveva e sabato sera è uscito con gli amici rientrando a casa a notte fonda.

Ora la decisione resta nelle mani di Roberto Mancini se multare il giocatore (pare che la cifra che dovrà sborsare Super Mario sia intorno alle 150mila sterline) o se perdonare il ragazzo che forse ha voluto solo prendersi una serata di svago con gli amici, come fanno tutti i suoi coetanei. Ma siamo certi che le “monellate” di Balotelli non termineranno qui.

Roberta Parisi