Algeria: Rossella Urru sta bene, diffuso il filmato della volontaria italiana rapita

Rossella Urru

ALGERIA: DIFFUSO FILMATO ROSSELLA URRU – E’ un filmato recapitato all’Afp a rinvigorire la speranza dei familiari di Rossella Urru, la volontaria italiana che un mese e mezzo fa è stata rapita in Algeria da un gruppo di terroristi nordafricani. In queste settimane si era ipotizzato che il sequestro della Urru, rapita insieme a due ragazzi di nazionalità spagnola, fosse opera dell’Aqmi, la fazione di Al Qaeda che opera nel Maghreb, ma l’ipotesi si è rivelata fondata solo in parte: sabato scorso l’organizzazione ha smentito ogni coinvolgimento e l’azione è stata rivendicata da un gruppo dissidente, il Jamat Tawhid Wal Jihad Fi Garbi Afriqqiya.

Il filmato non dura neanche due minuti e ricalca lo schema seguito da molti altri video che hanno come protagonisti gli ostaggi dei terroristi: i tre ragazzi, i cui volti vengono immortalati chiaramenti, parlano per pochi secondi, presentandosi e senza formulare nessuna rivendicazione e dietro di loro si distinguono alcuni uomini armati con il viso quasi totalmente coperti. Nelle immagini si vede inoltre che il ragazzo spagnolo, Enric Gonyalons, ha un piede fasciato.

Redazione online