Fornero chiede sacrifici ai pensionati d’oro: “Nella manovra prelievo sugli assegni superiori a 200mila euro”

Il ministro Elsa Fornero

MANOVRA: FORNERO PROPONE PRELIEVO SU PENSIONI D’ORO – Viste le numerose critiche rivolte al governo in merito alle misure non proprio eque contenute nella manovra economica, gli esponenti dell’esecutivo stanno cercando di smussare gli angoli e di attenuare i provvedimenti più indigesti del testo, soprattutto in merito alle pensioni. I sindacati infatti hanno promesso battaglia contro il decreto ‘Salva Italia’ soprattutto a causa degli interventi in materia previdenziale e della scarsità di prelievi sui ceti abbienti, quindi a Roma si sta lavorando per tentare di mettere d’accordo le varie posizioni emerse al riguardo. Insomma, visto che c’è la crisi, la cinghia devono, anzi dobbiamo, stringerla tutti.

Un passo avanti in questo senso arriva dal ministro del Welfare Elsa Fornero, che stamattina, parlando alla commissione Lavoro di Montecitorio, ha proposto l’inserimento nella manovra di un “contributo di solidarietà per le pensioni sopra i 200mila euro“. “In un provvedimento ispirato alla richiesta di sacrifici non possono rimanere fuori le pensioni più elevate”, ha precisato la Fornero.

Il ministro ha aggiunto che il governo guidato da Monti vuole “attenuare gli aspetti più severi” della manovra e, anche se non sarà possibile accontentare tutti, c’è la speranza di concludere le trattative sul provvedimento “con una maggiore fiducia sul futuro”.

T.D.C.