Pacco bomba a Parigi: paura nell’ambasciata greca, plico esplosivo spedito da Roma

Parigi, agenti all'esterno dell'ambasciata greca

 

 

PACCO BOMBA A PARIGI – Il terzo plico annunciato dalla Federazione anarchica informale (Fai) potrebbe essere quello giunto ieri all’ambasciata greca a Parigi, dove gli artificieri sono intervenuti per disinnescare il pacco bomba proveniente dall’Italia. Il portavoce dell’ambasciata greca ha sottolineato come alcuni elementi “purtroppo fanno pensare che la busta, dalla quale si sprigionava del fumo, sia stata spedita dall’Italia, come alcune scritte in italiano” del tipo “Roma” e altri termini difficilmente confondibili con la lingua francese. Una volta giunto il pacco, contenente un piccolo cilindro lievemente appiattito, l’ambasciatore greco ha allertato gli agenti della polizia francese, che hanno trasferito il plico nei sotterranei dell’edificio per farlo brillare a debita distanza dal personale diplomatico. Al momento non è arrivata nessuna rivendicazione da parte degli ambienti anarco-insurrezionalisti.

 

Luigi Ciamburro