Roma, poliziotto con debiti di gioco rapisce un adolescente: arrestato durante il pagamento del riscatto

ROMA: ARRESTATO POLIZIOTTO PER RAPIMENTO ADOLESCENTE  – Tra qualche giorno, quando la paura sarà passata, l’adolescente che oggi è stato vittima di un rapimento, durato fortunatamente solo poche ore, avrà un aneddoto molto particolare da raccontare agli amici.

Il sequestro, che non ha avuto nessuna conseguenza, escluso ovviamente un grande spavento per il ragazzo e per i suoi genitori, è stato messo in atto questa mattina a Palombara Sabina, poco distante da Roma, da un poliziotto, che ha bloccato il 15enne mentre andava a scuola e, dopo averlo portato in un edificio isolato e abbandonato, ha avvertito i suoi genitori, chiedendo loro un riscatto di 75mila euro. Ma i due coniugi hanno solo finto di assecondare la sua richiesta: dopo la telefonata, infatti, hanno contattato le forze dell’ordine e al momento del pagamento, nel pomeriggio, sono scattate le manette.

L’arrestato, 44 anni, lavorava appunto come poliziotto e ha confessato di aver rapito il ragazzo per poter pagare i debiti di gioco con i soldi chiesti ai genitori.

Redazione online