Accolto il ricorso sulla tessera del tifoso: è irregolare

ACCOLTO RICORSO SU TESSERA DEL TIFOSO – Qualche settimana fa il Codacons ha sottoposto, insieme a Federsupporter, la questione di un ricorso respinto dal Tar del Lazio in merito alla tessera del tifoso. Le due organizzazioni si erano rivolte al tribunale chiedendo che i giudici si pronunciassero sulla legittimità del documento. Come si legge in una nota del Codacons, ad essere contestato era l’aspetto economico della vicenda, poiché i titolari della tessera del tifoso (ad oggi necessaria per sottoscrivere abbonamenti o vedere le partire in trasferta) sono “costretti ad acquisire una carta di credito ricaricabile, circostanza che rischia di condizionare le loro scelte economiche”. Il Consiglio di Stato, dunque, ha accolto l’appello delle due associazioni nei confronti del giudizio del Tar, motivando la decisione con il fatto che “la sottoscrizione di un contratto con un partner bancario per il rilascio di una carta di credito prepagata potrebbe condizionare indebitamente la libertà di scelta del tifoso-utente e potrebbe pertanto assumere i tratti di una pratica commerciale scorretta ai sensi del Codice del consumo”. Pertanto la tessera deve essere considerata irregolare.

In seguito alla sentenza emessa dal Consiglio di Stato, il ministro dell’Interno Cancellieri ha assicurato che esaminerà la questione per poi decidere come procedere.
Nel frattempo l’Osservatorio delle manifestazioni sportive precisa che il pronunciamento odierno “non influisce sulla legittimità della tessera del tifoso”.

Redazione online