Caso Straccia, confermato il ritrovamento del corpo sul lungomare di Bari

CASO STRACCIA: CONFERMATA IDENTIFICAZIONE CORPO – E’ proprio il corpo di Roberto Straccia quello trovato il fine settimana scorso sul lungomare di Bari.

Il 24enne di Fermo è scomparso nel dicembre scorso e le ricerche sono proseguite fino al 7 gennaio, quando nelle acque del capoluogo pugliese, su un frangiflutti, è stato rinvenuto un cadavere. Sin dalle prime ore successive al ritrovamento si è ipotizzato che il corpo potesse appartenere al ragazzo scomparso ed ora la conferma definitiva arriva dalla Procura di Bari. “L’attività istruttoria svolta – si legge in una nota diffusa dai magistrati – consente di ritenere con sufficiente grado di verosimiglianza che il cadavere rinvenuto sia quello di Roberto Straccia”. Dalla Procura si precisa inoltre che sono stati disposti esami di tipo “autoptico e tossicologico” sul corpo nonché l’analisi del Dna per avere un’ulteriore sicurezza in merito all’identificazione. I consulenti nominati dai pm hanno “dai trenta ai sessanta giorni” di tempo per depositare le loro conclusioni, pertanto prima della consegna di queste ultime “non è possibile avanzare ipotesi giuridicamente apprezzabili”.
Le cause della morte, dunque, restano avvolte dal mistero.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan