Governo Monti, dl liberalizzazioni: smantellamento impianti nucleari e novità su Rc Auto

 

GOVERNO MONTI – La prima ondata di liberalizzazioni sarà presentata domani durante il Consiglio dei ministri e investirà un po’ tutti, dalle assicurazioni ai trasporti, dall’energia alle farmacia, dalle banche a notai, tralasciando per il momento il capitolo tassisiti che viene rinviato ad altri organismi. La bozza prevede che la nuova ‘Autorità per le reti’ determinerà l’incremento del numero delle licenze, la possibilità per i titolari di averne più di una (anche part-time), orari più flessibili, extraterritorialità e tariffe più trasparenti, anche se intanto una rappresentanza della categoria ha presentato al governo un documento che raccoglie le contro-proposte e sarà convocata dal governo alle 12 di stamane.

Buone novità dovrebbero giungere per gli automobilisti con l’abbassamento delle tariffe Rc Auto, a patto di installare una scatola nera all’interno della vettura; inoltre  sarà previsto il carcere fino a 5 anni e la radiazione dall’albo per i periti assicurativi che accertano falsi sinistri. Per le farmacie arriva la liberalizzazione degli orari e dei turni, ma resta il tetto dei 3mila abitanti per l’apertura di nuovi esercizi. Per ciò che concerne le professioni vengono abrogate tutte le tariffe minime e massime per rendere libera la contrattazione tra cliente e professionista, con obbligo per quest’ultimo di porgere il preventivo scritto. Novità anche nel settore carburanti: i gestori degli impianti di distribuzione, titolari anche della relativa autorizzazione petrolifera, possono liberamente rifornirsi da qualsiasi produttore o rivenditore. Tra i vari punti della bozza del dl liberalizzazioni che sarà presentato domani c’è anche lo smantellamento dei vecchi impianti nucleari, mentre non c’è traccia di modifiche all’articolo 18 così come richiesto a gran forza dalle parti sociali. Ma come confermato da Mario Monti a Londra il governo s’impegnerà a ridurre il numero e i tipi di contratto per favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro.

 

Luigi Ciamburro

 

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan