Milleproroghe: iniziata la chiama per apportare la fiducia

Camera

MILLEPROROGHE FIDUCIA – Iniziata la chiama per la fiducia sul decreto Milleproroghe. La notizia era stata diffusa ieri pomeriggio, il governo ha deciso di blindare il decreto Milleproroghe ponendo la fiducia alla Camera, nella votazione di oggi. La votazione finale dovrebbe invece svolgersi il 31 gennaio. Dopo l’esame della Camera, il testo dovrà passare al vaglio dei senatori di Palazzo Madama. Tra le misure previste dal decreto figurano l’incremento del prezzo delle sigarette e il blocco dell’aumento contributivo per i lavoratori precoci.

La discussione è durata fino alle ore 12,00 e ha visto protagonisti solo ed esclusivamente i deputati della Lega. Intorno alle ore 13,30 è previsto l’inizio della chiama per appello nominale per apportare il voto di fiducia.  Infine per quanto riguarda la conversione del provvedimento in legge è previsto il voto della Camera per martedì.

Pensioni: modifica importante per quanto riguarda la riforma delle pensioni, infatti con le novità introdotte è cambiato il il range di persone interessate. Nello specifico lavoratori precoci e i cosiddetti “esodati”, ossia i lavoratori convinti di abbandonare aziende in crisi pensando di poter ottenere la pensione entro pochi mesi ma che alla fine si trovano senza lavoro e senza pensione, inizialmente finanziati con l’aumento delle aliquote previdenziali per i lavoratori autonomi. Nel testo modificato, invece, la copertura è affidata ad un aumento del prezzo dei tabacchi lavorati. Ciò sarà valido però per tutti coloro che hanno lasciato l’azienda entro il 31 dicembre 2011.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan