Crisi, Napolitano: federalismo fiscale e Province due argomenti chiave per superarla

Giorgio Napolitano

CRISI NAPOLITANO – “Uscire dal tunnel della crisi è possibile facendo sacrifici” ma per farlo è necessaria “coesione sociale che non può significare immobilismo”. Queste le parole del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il quale con fiducia crede che il Bel Paese possa riuscire a superare il momento di crisi che sta attanagliando l’Italia da un periodo che però sembra davvero non finire più. Per il capo dello Stato il rispetto della Cistituzione è fondamentale e di conseguenza è necessario procedere con il federalismo fiscale: “L’attuazione del federalismo fiscale è un dovere, è previsto dal titolo quinto della Costituzione, bisogna rispettarlo o modificare l’articolo che lo richiede“. Tuttavia per quanto riguarda il campo delle riforme istituzionali con il tempo si sono “accumulati molti ritardi e non sarà facile superare il bicameralismo nonostante gli appelli”.

Importante anche la questione Province, infatti “dopo gli accenni nel primo decreto del governo Monti bisogna scegliere una strada“. Infine Napolitano ha spiegato che non è detto, che l’Italia per fronteggiare la crisi, non ne esca “materialmente impoverita“. Il dato fondamentale, ha tenuto a precisare, “è che esca più sobria e più giusta”.

Intanto al termine dei colloqui tra Merkel, Sarkozy e il Professore Monti, quest’ultimo si è detto, insieme ai partner Ue, determinato a delineare, entro marzo, un piano concreto per rilanciare crescita economica ed occupazione, di cui si è parlato anche nel prevertice durato meno di mezz’ora fra i tre presidenti che, in linea di massima, hanno gettato le fondamenta sul nuovo trattato nonostante i paletti fissati dalla Polonia: per le questioni più importanti anche i Paesi che non hanno adottato la moneta unica potrebbero essere chiamati al tavolo, scindendo poi chi non vuole entrare (Gran Bretagna) e chi non può farlo per difficoltà economiche (Danimarca e Polonia).

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan