Liberalizzazioni: 2.400 gli emendamenti presentati dai partiti

Senato

LIBERALIZZAZIONI EMENDAMENTI – Monti dopo gli Usa torna in Italia e lavora sulle liberalizzazioni. Sono 2400 gli emendamenti inerenti il pacchetto ma il premier si è detto “più determinato che mai”, forse anche per far capire di che pasta è fatto a tutti coloro che cercano di ostacolarlo in Parlamento. Al momento al Senato si lavora su tre decreti legge mentre alla Camera sono al vaglio due disegni di legge ‘di lungo corso’.

Il pacchetto liberalizzazioni è al vaglio in Senato insieme al Milleproroghe e alla proroga delle missioni all’estero. Nello specifico il decreto sarà vagliato dalla commissione Industria, a partire da m artedì prossimo, nell’arco di tutta la settimana . Per quanto riguarda il Milleproroghe, già approvato a Montecitorio, già da lunedì sarà posto all’attenzione delle commissioni riunite Affari costituzionali e Bilancio. Infine sulla proroga delle missioni militari di pace sarà oggetto d’esame delle commissioni riunite Esteri e Difesa a partire da mercoledì prossimo.

Sul fatto che ci sono 2400 emendamenti inerenti al decreto liberalizzazioni il premier non si è detto affatto preoccuppato: “Ho visto quali sono gli aspetti cui investitori e governi guardano per valutare le azioni e la politica economica. È stato di molto conforto – ha tenuto a precisare – perchè quegli aspetti su cui abbiamo molto battuto sono quelli considerati più rilevanti per la formazione dei giudizi da parte di investitori e governi”.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventi fan