Siria, attivista su Twitter: “Ci sono centinaia di feriti…vergognati mondo”

Siria scontri

SIRIA SCONTRI HOMS – Sembra davvero non aver fine la scia di sangue di Siria, dove manifestanti e segueci del regime di Assad sono impegnati in una lotta continua. Su Twitter un attivista siriano abitante ad Homs ha rivelato che ad oggi sono a centinaia le persone ferite presenti in ospedali di foruna: “Ci sono centinaia di feriti nell’ospedale da campo a Bab Amro, vengono curati da due medici e poche infermiere. Vergognati mondo“. Parole nette quelle dell’aqttivista che nel messaggio ha continuato vparlando dei bombardamenti messi in atto in queste settimane: “I bombardamenti sono ripresi stamani verso le 3. Da una settimana siamo sotto un attacco barbaro. Le linee telefoniche sono bloccate, e anche la corrente manca del tutto in alcune zone”.

Intanto la Siria sta facendo i conti con una nuova ondata di morti. Sono infatti 28 le persone rimaste uccise solo ieri, oltre a 235 feriti, in seguito alla deflagrazione di tre bombe che hanno colpito la seconda città più grande di tutta la Siria e cioè Aleppo. Nello specifico, ha spiegato il ministero della sanità di Damasco, l’esplosione ha coinvolto un edificio dei servizi di intelligence militari. E oggi la situazione non è migliore, infatti attivisti dell’opposizione hanno riferito che nuovi bombardamenti sono attualmente in corso su Homs, città base della rivoluzione contro il regime di Bashar al Assad. Il bilancio provvisorio è di sette morti.

 

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan