Neve e maltempo: fiocchi al Sud, Nord ancora al gelo, domani riaprono le scuole

 

NEVE E MALTEMPO – La neve comincia a dare una breve tregua anche al Centrosud, dove nelle prossime ore sono previste ulteriori imbiancate sui rilievi e sulle zone più interne oltre i 400m, mentre il Nord resta nella morsa del freddo polare, con temperature massime intorno allo zero. Ma in decine di Comuni dell’Emilia Romagna, dell’Abruzzo, del Molise e dell’Avellinese i soccorsi lavorano a pieno ritmo, molte contrade restano ancora isolate, o senza luce, o senza linea telefonica. Fortunatamente il peggio sembra essere passato e da domani ripariranno le scuole di ogni grado e di ogni dove, grazie all’innalzamento della colonnina di mercurio di almeno 4-5°C.

Oltre ai disagi si contano i danni delle due ondate di neve e gelo che hanno bloccato la penisola italiana per due settimane, a cominciare dal settore agricolo dove, secondo Coldiretti, sono andati in fumo 1,5 miliardi di euro. Nella sola giornata di ieri altre tre persone hanno perso la vita e si vanno a sommare agli oltre cinquanta morti registrati dall’inizio di febbraio.

A Roma l’emergenza pare essere soltanto un ricordo: ieri sono rimasti chiusi il Colosseo e i Fori Imperiali, mentre l’aeroporto di Fiumicino è tornato attivo dopo lo stop parziale di sabato. Oggi uffici e scuole riapriranno, sebbene sia ancora in vigore il divieto di circolazione per ciclomotori, moto e microcar, mentre il sindaco Gianni Alemanno mette le mani avanti per precauzione: “Ci sono ancora delle previsioni incerte dobbiamo dirlo con chiarezza. Ci sono interpretazioni confuse”. Situazione ben più allarmante nel resto del Lazio, specie nel Frusinate, dove la copiosa nevicata ha spezzato diversi cavi e raccordi telefonici e costretto molte utenze a fare a meno delle linee, anche se gli operatori della Telecom stanno lavorando da diversi giorni per ripristinare quantomeno i casi più urgenti.

Sulla rete autostradale non sono stati segnalati particolari disagi alla circolazione. Nevica senza turbative sulla A22 tra Carpi e Mantova e nel tratto veneto della A4 Milano – Trieste. In Abruzzo, Marche e Umbria restano chiuse alcune tratte.Nevica a tratti sulla A3 Salerno – Reggio Calabria tra gli svincoli di Lagonegro e Frascineto. A Trieste è la Bora a causare problemi sul raccordo Lacotisce Rabuiesela NSA 326 che ieri è rimasto chiuso al traffico. In Sicilia sono chiuse per neve la statale 117 da Mistretta a Nicosia e la statale 120 dell’Etna e delle Madonie.

 

Luigi Ciamburro

 

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan