Presidenziali 2012: Hollande risponde a Sarkozy e parla delle “60 promesse per la Francia”

Sarkozy Vs Hollande

PRESIDENZIALI FRANCIA 2012 – Violentemente attaccato domenica sera da Nicolas Sarkozy, all’occasione del meeting elettorale tenuto dal capo di Stato francese a Marsiglia, François Hollande non ha tardato a reagire. “Il presidente uscente conduce la sua campagna con violenza e aggressività”, ha denunciato in serata il candidato del Partito socialista alle elezioni presidenziali francesi. “Il progetto di Sarkozy non è che il bilancio del suo quinquennato. Non c’è alcuna proposta nuova per l’avvenire”, ha proseguito François Hollande.

Quest’ultimo ha poi riproposto ai giornalisti una dettagliata sintesi delle sue “60 promesse per la Francia” presentate a fine gennaio, durante il suo celebre discorso a Bourges. Fra queste, si iscrivono la revisione del sistema bancario convenzionale, la pensione a 60 anni con 41 anni di contributi versati, una riforma fiscale “chiara semplice e trasparente”. “Non mi discosto dall’obiettivo che mi sono prefissato”, ha insistito il preferito dai sondaggi. “E’ mia intenzione presentare un programma, delle idee, un cammino per la Francia, è questo il solo obiettivo che mi sono posto”, ha affermato il candidato.

Al suo avversario che lo ha accusato di “mentire”, “di fingersi Thatcher a Londra e Mitterand a Parigi”, François Hollande ha risposto seccamente: “La Thatcher è il suo modello, non il mio”. Quanto alla forma del dibattito, infine, il candidato del PS si è  rifiutato di rispondere alle provocazioni lanciategli dal capo di Stato francese: “La violenza e l’insulto sono segni di debolezza” ha dichiarato François Hollande, secondo il quale il Presidente uscente sarebbe “ossessionato” dalla sua stessa candidatura e ansioso di di dare inizio ad un combattimento di pugilato con il proprio sfidante.

“Mi rifiuto di fare il suo gioco”, ha affermato il candidato del PS. Il round finale fra i due sfidanti, in ogni caso, non avrà luogo prima del 22 aprile.

 

Flavia Lucidi

loading...