Liberalizzazioni farmacie: intesa raggiunta, una ogni 3.300 abitanti

Insegna farmacia (Getty Images)

LIBERALIZZAZIONI FARMACIE – Una farmacia ogni 3.300 persone. Dopo tante polemiche alla fine è stata raggiunta un’intesa circa la questione delle liberalizzazioni rivolte alle farmacie. Il testo, che sarà votato dalla Commissione Industria, ha spiegato la relatrice al decreto liberalizzazioni, Simona Vicari (Pdl), prevede la presenza di una farmacia ogni 3.300 abitanti. Se le cose si manterranno così verranno aperte circa 4.800 farmacie.

Intanto questa settimana sarà ricca di impegni per il governo del Professore Monti, che da una parte dovrà archiviare definitivamente il capitolo liberalizzazioni, mentre dall’altro dare una spinta alla riforma del mercato del lavoro, cercando però di non imbattersi in ulteriori scontri con i sindacati, in particolare dopo i dati diffusi da Eurostat sui salari europei.

Tuttavia la settimana dell’esecutivo tecnico è cominciata proprio con il chiedere conferma di tali dati all’Istat, che ha modificato il tutto: secondo l’Istituto di Statistica, infatti, nel 2008 gli stipendi italiani, così come il costo del lavoro, sono nella media europea e migliori di quelli di Spagna e Grecia, pur se inferiori a quelli di Germania e Gran Bretagna, veri punti di riferimento.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan