Pil: Italia in decrescita costante rispetto alla media europea

PIL ITALIANO IN DIMINUZIONE –  Sono stati pubblicati dall’Istat i dati relativi alle variazioni del Prodotto interno lordo (Pil) italiano per il quarto trimestre. I risultati non sono positivi, soprattutto se si comparano a quelli generali raccolti tra gli altri paesi dell’eurozona. Analizzando i numeri attuali e relazionandoli a quelli emersi dai tre mesi precedenti rispetto al periodo considerato, si scopre che in Italia negli ultimi tempi c’è stata una decrescita pari allo 0,7%. Per quanto riguarda il resto d’Europa la media parla di una diminuzione dei Pil nazionali dello 0,3%.

Non migliora la situazione se si tengono presenti i dati elaborati su base annua: se in Italia si è registrato un calo del Pil pari allo 0,4%, in Europa si è assistito ad un aumento dello 0,7%.

Diminuiscono del 2,5% le importazioni effettuate dall’Italia, mentre restano invariate le cifre delle esportazioni. Allarmante è il dato che riguarda la spesa, sia quella effettuata a livello pubblico, che quella relativa agli acquisti dei cittadini. Pubblica Amministrazione ed Istituzioni Sociali Private hanno messo un freno agli investimenti per una percentuale dello 0,6; le famiglie italiane spendono complessivamente lo 0,7% in meno rispetto al trimestre scorso. “La contrazione degli investimenti è stata determinata da forti flessioni della spesa per macchine, attrezzature e altri prodotti (-4,9%) e per mezzi di trasporto (-4,6%); gli investimenti in costruzioni, invece, sono lievemente aumentati (+0,1%)” , ha specificato l’Istat.

 

Redazione online