Poliziotti obesi “invadono” Londra: taglio di stipendio o licenziamento a chi non dimagrisce

UK: TROPPI AGENTI SOVRAPPESO – La dieta inglese non è di certo la più salutare e sono in costante aumento tra la popolazione i casi di obesità e sovrappeso. Ma la cattiva alimentazione e l’assenza di moto stanno condizionando anche l’operato delle forze dell’ordine, tra le quali la ciccia starebbe spopolando secondo le ultime ricerche condotte dagli uffici di statistica.

Per fronteggiare questo fenomeno che, secondo le autorità, metterebbe a rischio le attività quotidiane che i poliziotti devono svolgere, l’attuale esecutivo cerca di correre ai ripari varando un provvedimento che prevede un abbassamento del salario per tutti coloro che non rispetteranno i canoni stabiliti.

Sono circa tre su cinque gli agenti che hanno problemi di sovrappeso o obesità che potrebbero subire un taglio nelle proprie entrate stipendiali. La nuova legge metterà infatti in riga più della metà dei poliziotti inseriti nel corpo armato della Metropolitan Police che attualmente non superano i livelli standard di prestanza fisica: ben il 52% dei tutori dell’ordine è sovrappeso,tra questi il 22% ha problemi di obesità.

Sarà prossimamente attivo un test che si terrà con frequenza annuale, durante il quale ogni agente dovrà rendere conto del proprio stato di salute e, se non verrà considerato idoneo, potrà veder diminuire il proprio stipendio di varie migliaia di sterline. La stessa appartenenza all’organico delle forze dell’ordine verrà messa in discussione per tutti coloro che non presenteranno miglioramenti e che potranno addirittura essere licenziati.

 

Redazione online