L’aspirina, prezioso alleato contro i tumori

ASPIRINA PREZIOSA CONTRO IL CANCRO – Dall’Università di Oxford arriva la conferma che l’aspirina è un prezioso alleato contro i tumori, i risultati di ricerche scientifiche sono state diffuse dalle testate The Lancet e The Lancet Oncology. Secondo gli scienziati l’acido acetilsalicilico principio attivo contenuto nell’aspirina, ha la capacità di allaontanare i rischi legati all’insorgere di patologie cancerogene. Un test condotto su 200mila volontari ha rilevato una diminuzione dell’incidenza tumorale del 23%, la prevenzione è efficace con un’assunzione giornaliera protratta per almeno 3 anni, se la terapia si estende ai 5 anni la percentuale di successo sale al 37%.

Altre ricerche messe a punto nel 2010 dalla London Hygiene & Tropical Medicine e la Oxford University, già evidenziarono che 75 mg di aspirina al dì per almeno 5 anni, allontanano ed offrono protezione dal rischio cancro per un ventennio. I dati resi noti da The Lancet, furono poi commentati dal coordinatore dello studio, il medico Peter Rothwell: “I risultati non significano che tutti gli adulti dovrebbero prendere aspirina, ma dimostrano benefici che non erano stati rilevati”.

Il farmacoepidemiologo Eric Jacobs dell’American Cancer Society aggiunse: “Abbiamo avuto la certezza che l’aspirina a basso dosaggio possa ridurre i decessi per cancro al colon-retto, ma vi sono nuove prove che l’uso di aspirina a lungo termine possa fornire protezione contro altri tipi di cancro”.

Lo stesso Jacobs nel 2011 mise a punto una ricerca che evidenziò come il paracetamolo, principio attivo contenuto nella tachipirina, può prevenire il cancro alla prostata se assunto per almeno 5 anni.

Marco Galluzzi