Claudia Koll fa la “Madonna” nella via Crucis: “Da bambina subii un tentativo di violenza. Solo Dio mi ha guarita”

Claudia Koll

CLAUDIA KOLL E IL SUO PERCORSO DI FEDEClaudia Koll e Vincenzo Bucciarelli hanno rappresentato la Madonna e Gesu’ nella via Crucis che è stata rappresentata lunedì 2 aprile ad Eboli (Salerno) con protagonisti i disabili ospiti del Centro Nuovo Elaion. Il percorso è stato guidato da monsignor Luigi Moretti, arcivescovo dell’arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno. Claudia Koll sono ormai molti anni che ha completamente cambiato vita: da attrice di film quasi hard (“Così fan tutte” di Tinto Brass) alla totale conversione dopo aver trovato la vera fede in Dio. Ospite qualche tempo fa dell’Umbria Film Fest la Koll ha parlato del suo percorso di fede e del suo trauma infantile: “Soltanto Dio mi ha guarito. Quel fatto mi ha portato ad essere aggressiva, anche in modo invisibile. Perché in realtà provocare con il mio corpo era un modo per reagire ad una ferita che avevo dentro. Non ho mai odiato gli uomini, però sapete cosa accade quando una ragazzina subisce un tentativo di violenza? Si accorge del potere che ha sull’uomo, perché vede l’altro che perde la testa. Questo mi colpì e questo io ho ricercato per alcuni anni con scelte che oggi non farei mai. Ma il mio era un modo per vendicarmi. Era un modo per curare quella ferita. Ma solo Dio mi ha guarito”.

 

Redazione Online