Olanda: dal primo maggio chiudono i primi coffee shop, 19 gestori ricorrono al tribunale dell’Aia

Un coffee shop nel centro di Amsterdan (Getty Images)

 

 

OLANDA – Da oltre un anno circola voce che presto i coffee-shop olandesi saranno vietati agli stranieri e la data sembra essere stata fissata al prossimo 1 maggio. Al momento riguarderà solo i locali ai confini con le altre nazioni, dal 2013 la legge entrerà in vigore in tutti i Paesi Bassi . Ma per i ‘turisti della canapa’ c’è ancora una possibilità: infatti i proprietari di 19 coffee-shop hanno rifatto ricorso alla giustizia affinchè non venga introdotta la tanto conclamata ‘Carta cannabis’, una tessera che consenta solo agli olandesi di poter accedere a questi locali, dove si acquista e si consuma hashish e marijuana. Il ricorso dei 19 gestori è stato presentato ieri al tribunale dell’Aia e i giudici dovranno pronunciarsi entro il 27 aprile. In caso di risposta negativa i 670 coffee-shop autorizzati si trasformeranno in club riservati ai residenti e a numero chiuso. In questo modo contrabbando e malavita potranno tornare a fare i loro loschi affari e allo stesso tempo il turismo subirà spaventosi crolli…

 

L.C.

 

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan