Egitto: grande manifestazione a piazza Tharir

piazza Tharir

IN EGITTO GIORNATA DI PROTESTEPiazza Tharir, luogo de Il Cairo divenuto simbolo delle rivolte della cosiddetta Primavera Araba, si è nuovamente riempita di persone oggi per un momento di protesta organizzato in vista delle elezioni presidenziali che si terranno in Egitto il mese prossimo.

Tra il 23 e il 24 maggio migliaia di egiziani saranno infatti chiamati a votare per eleggere il nuovo esecutivo che sostituirà quello provvisorio  guidato dalla giunta militare di Mohamed Hussein Tantawi e per oggi i movimenti che hanno dato vita alle rivolte lo scorso anno hanno sentito la necessità di convocare una mobilitazione. La difesa dei principi che hanno guidato la rivoluzione è una delle volontà ribadite oggi a piazza Tharir, volontà che sembrerebbe essere messa in discussione dalla candidatura di personaggi ancora vicini ai direttivi del regime di Mubarak.

Erano presenti alla protesta i membri delle varie realtà organizzate che hanno spinto verso la caduta della dittatura e i sostenitori del leader salafita Hazem Abu Ismail, al quale non è stato permesso di inserirsi tra la rosa dei candidati. Insieme, così come era successo durante le mobilitazioni dello scorso gennaio, le entrate della piazza sono state occluse al passaggio di automobili e di pedoni.

Mohamed Abdullah, membro del movimento 6 Aprile, ha così parlato alla stampa: “Siamo qui oggi per proteggere la rivoluzione, per confermare il trasferimento del potere dalla giunta militare ai civili per il prossimo 30 giugno e per dire no a ciò che è rimasto del vecchio regime”.

 

Redazione online