Blitz della Finanza: scoperta evasione da 10 milioni a Caserta

volante Guardia di Finanza

BLITZ ANTI EVASIONE – La Guardia di Finanza ha scoperto a Caserta un’evasione fiscale da 10 milioni di euro. L’evasione riguarda l’acquisto e la vendita di prodotti informatici attraverso una ditta individuale di San Nicola La Strada (Caserta) e in cui sono coinvolte 20 società tra Campania, Puglia ed Emilia Romagna, per il reato di associazione a delinquere. I prodotti informatici venivano acquistati nell’Unione Europea e tramite San Marino, evadendo le imposte dirette per oltre 10 milioni di euro e l’Iva per più di 3 milioni di euro. Questo permetteva di rivendere gli stessi prodotti a prezzi decisamente “sottocosto”. Nel traffico illecito si faceva uso di fatture per operazioni inesistenti, le cosiddette ‘frodi carosello’.

Le operazioni bancarie relative al traffico illecito erano effettuate presso la filiale di Capodrise (Caserta) della Banca Unicredit, alla quale sono state contestate violazioni per oltre 5 milioni di euro e una sanzione pecuniaria di circa 2 milioni di euro per non aver segnalato le operazione sospette presso il proprio istituto.

Un’altra operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza in provincia di Palermo, nei giorni a ridosso del 25 aprile. Oltre 300 finanzieri hanno controllato il rilascio di scontrini e ricevute da parte dei commercianti. Su 369 esercizi, 229 sono risultati irregolari, mentre altri 273 hanno fatto registrare altre violazioni. Nel complesso il 62% è stato scoperto non in regola.

Nella città di Palermo, su 185 controlli svolti, sono stati riscontrati 154 casi di mancata emissione di scontrini e ricevute, pari all’84% dei casi. Sono stati scoperti anche 34 venditori ambulanti completamente abusivi.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan