Movimento 5 Stelle riceve la ‘benedizione’ di Mina. Beppe Grillo: “E’ l’avvento della democrazia popolare”

Beppe Grillo

 

 

MOVIMENTO 5 STELLE – La celebre cantante Mina scrive a Beppe Grillo con cui ha inciso la celebre canzone ‘Dottore’ nel 1996 e ne approfitta per prendere in giro una classe politica ormai vetusta, che tenta di riacquistare una sua verginità. “Leggermente sputtanati e disfatti in decenni di infernale e volgare promiscuità e sfrenato onanismo, senza controllo e con autoreferenzialità, stanno rivalutando all’improvviso il concetto di purezza”. Una lunga lettera che si conclude con un omaggio al comico ligure capace di spaccare logiche ed equilibri perversi: “Prima regola che si impongono i neovergini è quella di non nominare mai il nome dell’interessato. La volgare citazione appare scritta negli sfondi degli studi e, al massimo, velocissimamente pronunciata da scioglilinguisti allenati. Vengono impegnati, poi, scrittori dal costo elevato per la edificazione della muraglia di discredito che comprenda intelligentissimi riferimenti al qualunquismo, all’utopia, al populismo, alla sovversione, all’anacronismo, all’irrispettosità, all’inconsistenza”.

E contro Beppe Grillo si sono schierati compatti come non mai tutti i partiti, tutte le istituzioni, tutte le tv, gran parte dei giornalisti, inequivocabile segno che il Movimento 5 Stelle comincia a far paura, al pari di un partito estremista pronto a stravolgere lo status quo. “Il Movimento 5 Stelle è il cambiamento che non si può arrestare, è il segno dei tempi – scrive il comico sul suo blog -. E’ l’avvento di una democrazia popolare che pretende di decidere, di controllare il destino del suo Paese, del suo Comune, della sua vita. In Italia non c’è mai stata la democrazia. Si è passati dalla monarchia, al fascismo, alla partitocrazia. Viviamo in un regime dove i risultati dei referendum sono ignorati, come per il finanziamento ai partiti e il nucleare, le leggi popolari neppure discusse, il Parlamento nominato da cinque persone. Noi siamo servi di un gruppo esteso di potere che non concede neppure l’apparenza della partecipazione”.

 

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan