Lancio di scarpa contro Anders Breivik durante il processo all’autore delle stragi in Norvegia

Anders Behring Breivik (AFP/ Getty Images)

NORVEGIA: PROCESSO BREIVIK – Nel corso dell’udienza odierna del processo ad Anders Behring Breivik, autore delle stragi in Norvegia del 22 luglio 2011, il parente di una delle vittime ha lanciato una scarpa contro il killer, urlandogli: “Sei un assassino, andrai all’inferno”. Il gesto è stato accolto dai fragorosi applausi del pubblico presente in aula e il giudice ha sospeso temporaneamente l’udienza. L’uomo che ha tirato la scarpa a Breivik è il fratello di una delle vittime della strage di Utoya, l’isola dove l’estremista di destra uccise a sangue freddo, a colpi d’arma da fuoco, 69 persone, in prevalenza ragazzi che stavano partecipando ad un raduno estivo dei giovani laburisti. La strage seguì di qualche ora l’attentato dinamitardo di Oslo, messo a segno dallo stesso Breivik, dove a causa dell’esplosione di un’autobomba persero la vita 8 persone. Il parente della vittima è stato subito bloccato dagli agenti del servizio di sicurezza e condotto fuori dall’aula del tribunale, mentre continuava ancora a gridare in inglese ad Anders Breivik “va all’inferno!”. La scarpa lanciata dall’uomo non ha però colpito il killer ma il suo avvocato, Vibeke Hein Baera, che era seduta tra il pubblico e Breivik.

Quella di oggi è la diciassettesima udienza del processo contro Anders Breivk, iniziato il 16 aprile scorso. Finora non si era verificato alcun tipo di incidente.

Il lancio della scarpa è un gesto di disprezzo e riprovazione ormai divenuto universale, reso celebre dal giornalista iracheno che nel dicembre del 2008 lanciò le sue scarpe, una dopo l’altra, contro l’allora Presidente Usa George W Bush durante una conferenza stampa sulla guerra in Iraq. Nei mesi scorsi molti cittadini tedeschi, richiamando quel gesto, hanno sollevato le loro scarpe, in segno di protesta, davanti alla residenza dell’allora presidente tedesco Christan Wulff, coinvolto in uno scandalo di corruzione.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan