Monti: quest’anno pagheremo alle imprese 20/30 miliardi di crediti verso la Pubblica Amministrazione

Mario Monti (getty images)

MONTI: CREDITI IMPRESE PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Il Presidente del Consiglio Mario Monti ha annunciato oggi lo sblocco di 20/30 miliardi da corrispondere alla imprese per il pagamento dei crediti di queste verso la Pubblica Amministrazione. Una notizia molto importante e che restituisce speranza a tantissime imprese italiane in forte crisi di liquidità. Il governo ha varato a questo scopo quattro decreti legge.

Il recupero dei credito è una questione importante – ha affermato Monti in conferenza stampa a Palazzo Chigi -. Sono le aziende più piccole e innovative che in questa fase non hanno abbassato la testa e stanno affrontando la crisi con determinazione. E sono queste imprese che hanno bisogno di liquidità e di riaccendere il motore”.

Dei quattro decreti varati dal governo, due (“decreti certificazione“) riguardano la certificazione dei crediti scaduti nei confronti rispettivamente delle Amministrazioni centrali (inclusi gli enti pubblici nazionali) e delle Regioni e degli enti locali, inclusi gli enti del Servizio Sanitario Nazionale. Si tratta di due decreti “fotocopia”, uno (quello che riguarda le amministrazioni centrali) immediatamente operativo, l’altro che necessita del parere della Conferenza Stato-Regioni, ma auspicabilmente operativo nel più breve tempo possibile. Vi è poi un terzo decreto (“decreto compensazioni“) che riguarda le compensazioni dei debiti a ruolo con il fisco, in attuazione della legge n. 78 del 2010; un quarto decreto infine riguarda il Fondo Centrale di Garanzia, che prevede agevolazioni per le imprese creditrici della Pubblica amministrazione, che usano la certificazione in banca, in attuazione della legge “salva Italia”. I provvedimenti sono stati illustrati dal viceministro dell’economia, Vittorio Grilli. Tra banche e imprese verrà poi firmato un accordo, ha spiegato il viceministro, per la concessione di liquidità attraverso diversi meccanismi, l’anticipazione bancaria e lo sconto pro solvendo e pro soluto.

Il governo dovrebbe smaltire “una quota di 20/30 miliardi già nel corso di quest’anno“, ha detto Monti.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan