Washington: la strage di bambini in Siria è ‘atto vile’. New York Times: Obama al lavoro per rimuovere Assad

obama urlo
Il Presidente Usa Barack Obama (Getty Images)

CONDANNA USA STRAGE BAMBINI SIRIA – – La strage di Hula, in Siria, dove sono stati massacrati 32 bambini, è “il vile testamento di un regime illegittimo”, è la dura condanna della Casa Bianca che si è detta “inorridita” dall’uccisione di tanti civili.

Nelle ultime ore, è stata poi pubblicata dall’edizione on line del New York Times l’indiscrezione secondo cui il Presidente Usa Barack Obama sarebbe al lavoro su un piano per rimuovere Bashar al-Assad dalla carica di presidente della Siria, seguendo la stessa procedura di transizione del potere applicata in Yemen con Ali Abdullah Saleh. Il New York Times spiega che Obama proporrà questa soluzione al presidente russo Vladimir Putin nel loro incontro in programma il mese prossimo. La Russia finora si è opposta ad un cambiamento di regime in Siria, auspicando una soluzione negoziata tra il governo e l’opposizione, che però non è mai arrivata. Il piano di Obama, spiega il NYT, prevede un negoziato che implica l’abbandono della presidenza da parte di Assad, ma lasciando al potere alcuni membri del suo governo. Come avvenuto appunto in Yemen, dove il presidente Saleh ha lasciato la guida del Paese al suo vice Hadi.

Questa sera (pomeriggio negli Stati Uniti), si riunirà al Palazzo di Vetro dei New York, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per discutere della strage di Hula. Tuttavia la Russia ha già bloccato una dichiarazione di condanna nei confronti della strage. Lo riferisce l’agenzia France Press.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan