Norvegia: pronto il programma per ricordare la strage del 22 luglio 2011

Isola di Utoya

NORVEGIA: STILATO PROGRAMMA COMMEMORAZIONE STRAGE DI UTOYA – Nel mezzo del processo contro Anders Behring Breivik la Norvegia studia il programma di eventi per commemorare i fatti del 22 luglio. Era un venerdì dell’estate scorsa quando tra la capitale Oslo e l’isola di Utøya morirono 77 persone, per lo più adolescenti. È passato quasi un anno da quel pomeriggio, e un paese ancora scosso si prepara a ricordare.

È fitto il calendario di iniziative (anche se qualcosa potrebbe ancora cambiare) e sono tanti i luoghi dove si terranno cerimonie più o meno intime. Le immagini più toccanti bisogna aspettarsele subito, in apertura di giornata, quando ai sopravvissuti della sparatoria di Utøya verrà data la possibilità di visitare l’isola dove morirono 69 persone. Orario previsto le otto del mattino. Un’ora e mezza dopo verranno deposti fiori presso le sedi ministeriali devastate dall’autobomba piazzata da Breivik, proprio nel centro della capitale norvegese. Alle undici verranno celebrate messe nelle chiese di tutto il paese, compresa la Cattedrale di Oslo. In serata, poi, di fronte al municipio della capitale ci sarà un concerto: parteciperanno DeLillos, Karpe Diem and Marit Larsen, tutti volti noti della scena musicale norvegese.

È attesa una grande partecipazione, considerato pure che questo primo anniversario cadrà di domenica. I membri del governo saranno ovviamente presenti: se non a Oslo nelle loro città natale. Anniken Huitfeldt, ministro per la Cultura, ha spiegato che le celebrazioni serviranno “per onorare coloro che sono stati uccisi a Oslo e Utøya ma anche per onorare i sopravvissuti, i soccorritori, i volontari”. 

 

Antonio Scafati